Processionaria del pino

LA PROCESSIONARIA DEL PINO: ATTENZIONE A NON SOTTOVALUTARLA.

La Processionaria del Pino (Thaumatocampa pityocampa) è un lepidottero che infesta le nostre piante, procedendo ad una rapida defogliazione. In realtà, difficilmente la Processionaria fa morire la pianta infestata, e anche per questa ragione si tende a sottovalutare la sua pericolosità.

Questo insetto depone le uova in grovigli di filamenti bianchi, simili allo zucchero filato, verso le punte dei rami. In questi nidi, che si vedono chiaramente anche da terra, le uova si schiudono per dar vita alle larve. Queste ultime, quando sono allo stadio maturo, scendono dalla pianta in fila indiana, lungo il tronco e nel terreno, dove si interrano per “inbozzolarsi” e dar vita successivamente all’insetto adulto, che colonizzerà altre piante, sempre tramite la deposizione delle uova.

Il fatto che le larve della Processionaria si muovano in fila indiana, come se fosse una processione, attribuisce loro il nome comune.

Le larve di questo insetto hanno una visibile peluria esterna, che le rende particolarmente pericolose per le persone e per gli animali. La loro pericolosità è massima nel momento in cui fuoriescono dai nidi invernali. I loro peli urticanti possono causare pericolose reazioni allergiche nelle persone e danni molto gravi agli animali domestici, soprattutto al cavo orale dei cani.

La lotta a questo insetto è obbligatoria per legge nazionale, D.M. 30/10/2007 ed è regolamentata anche da disposizioni regionali.

Ai seguenti link si trovano informazioni dettagliate e scientifiche, oltre a fonti legislative in materia:
https://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/fitosanitario/temi/avversita/schede/avversita-per-nome/processionaria-del-pino
https://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/fitosanitario/temi/avversita/schede/avversita-per-nome/processionaria-del-pino-scheda
https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2008/02/16/08A01131/sg

Per eliminare la Processionaria del Pino è sconsigliato l’uso di insetticidi, in quanto non risultano particolarmente efficaci sulle larve, mentre gli insetti adulti sono difficili da colpire, una volta che si sono involati. Inoltre, gli insetticidi creano gravi danni all’ambiente e agli insetti utili, come le api.

Il miglior metodo di lotta e di eliminazione della Processionaria è la Trappola per Processionaria del Pino ad azione meccanica.
Questa trappola è costituita da un collare in policarbonato da fissare al tronco, da un tubo di discesa per incanalare le larve all’interno della trappola, da un sacchetto contenitore per la cattura dell’infestante e da materiali di montaggio (cinghia, fibbia, fascette, ecc.).
Grazie alle cinghie, la Trappola per Processionaria del Pino, si monta sul tronco ad un’altezza di circa 2 mt da terra. Le cinghie contenute nel kit funzionano per alberi con tronco fino ad un massimo di 140 cm. Se avete un tronco più grosso, basterà utilizzare la Prolunga per collare Trappola Processionaria del Pino.

La trappola va montata sul tronco delle vostre piante a partire da fine gennaio e fino ad aprile. Naturalmente questo arco temporale varierà a seconda della zona climatica in cui vivete, ma il lavoro andrà sempre completato prima che gli insetti scendano dalla pianta.

Infine, sarà necessario lasciare la trappola posizionata per almeno 3 settimane dopo le ultime discese, in modo che le crisalidi siano formate e che non ci sia più pericolo di irritazioni. Una volta effettuate le catture dovrete togliere il sacchetto utilizzando adeguate protezioni e smaltire il prodotto in conformità con le norme vigenti.

La trappola va messa ogni anno, fino alla completa estinzione degli insetti.

icona-contatti-telefono-assistenza

Assistenza clienti
0546 46352

icona-contatti-whatsapp-assistenza

Chiedi all’esperto
368 8023744

Utilizziamo i Cookies per garantire una migliore navigazione sul nostro sito web. Accetta la seguente regolamentazione per poter navigare liberamente sul sito.